Quali sono le cinque terre

Quali sono le cinque terre. Le Cinque Terre sono un gruppo di cinque villaggi che punteggiano la frastagliata costa ligure. Queste masse di terra seduti fianco a fianco civilmente e amministrativamente da La Spezia Riviera tra Punta del mesco immaginabile, Montenero frazionato li dispone da ovest a est: Monterosso al Mare, il villaggio più vicino alla spiaggia; Vernazza, che è il porto d’attracco di molti pescherecci per i loro affari quotidiani; Corniglia, con la sua graziosa chiesetta, dove si possono trovare prodotti freschi al mercato agricolo ogni settimana.

Le Cinque Terre sono una terra con molte attrazioni naturali, compresi i bellissimi villaggi che fiancheggiano la sua costa frastagliata. L’UNESCO ha riconosciuto questa zona per aver preservato un antico stile di vita e continua a svolgere un ruolo importante nella società di oggi.
Queste cinque città sono chiamate “la Riviera Ligure di Levante” perché si trovano su un terreno relativamente pianeggiante.

Quali sono le cinque terre

L’UNESCO ha riconosciuto le Cinque Terre, un’area dell’Italia nota per la sua bellezza paesaggistica e il suo significato culturale nel 1997. Il sito del patrimonio mondiale ora include cinque comunità insieme a Porto Venere sulla costa adriatica e altre isole del Mediterraneo considerate un hotspot per la conservazione della biodiversità: Palmaria Tino Tinetto [5]. Nel 1998, amministrata dal Ministero dell’Ambiente, l’Area Marina Protetta (AMP) è stata istituita appositamente per proteggere le risorse ambientali tra cui, ma non solo!

Quali sono le cinque terre

Le Cinque Terre sono una serie di cinque piccole città sulla costa italiana che una volta erano parte della comunità montana chiamata Riviera della Spezia. Questo tipo è stato soppresso a partire dal 2011 a causa di inondazioni e frane che hanno portato quattro persone morte solo in questa zona; altri tre hanno perso la vita più tardi per cause correlate come valanghe o altri incidenti mentre si cercava di recuperare i resti delle vittime intrappolate sotto le frane insieme ai danni fatti localmente in tutto il percorso Montenerosso al Mare-Vernazza.

Caratteristiche territoriali

Quali sono le cinque terre

I rilievi montuosi della zona, che corrono paralleli alla costa e pur variando tra altezze modeste come il Monte Malpertuso (815 metri s.l.m.) o il Monte Vè (486 metri), determinano una marcata ripidità per questo territorio con brevi distanze dalle attività terrestri che vengono limitate per mancanza di accessi che altrimenti fornirebbero ampi spazi; queste condizioni causano un aumento di altitudine nella maggior parte delle zone di Santa Marinella nonostante la riduzione in alcune località dove il terreno si appiattisce leggermente per poi risalire gradualmente.

La bellezza paesaggistica delle Cinque Terre è pari solo al suo terreno accidentato. L’area ha una rete idrografica caratterizzata da torrenti torrentizi, con un flusso massimo nei periodi piovosi di autunno e primavera, ma minimo durante l’estate, quando la pioggia di solito cade a pioggia piuttosto che sferzare contro il viso come una sorta di colpo di grazia dall’alto; detto questo, ci sono ancora molte opportunità per le cascate o l’esplorazione di vecchi vigneti lungo questi sentieri bucolici.

Quali sono le cinque terre

  • Monterosso è la più strategica delle Cinque Terre. Questo villaggio si trova in cima a un crinale che collega tre strade principali che vanno in direzioni diverse: 36, Litoranea e 43 per la Val di Vara (che alla fine si collegherà con l’Aurelia); oltre a questo vantaggio geografico ci sono anche le spiagge sottostanti di cui potete godere!
  • A nord, dopo Monterosso al Mare c’è Vernazza. Il paese sorge su un piccolo promontorio che si protende nel mare ed è raggiungibile per strada da una “Litoranea” a forma di S. Si crede che abbia preso il suo nome dal latino vernus, che significa indigeno o primavera; tuttavia potrebbe anche alludere a uno dei loro prodotti più famosi: il vino chiamato Vernaccia che viene direttamente dalle viti coltivate proprio qui!
  • Corniglia è una posizione centrale rispetto agli altri villaggi delle Cinque Terre, situata a est di Vernazza e Monterosso. Si differenzia da loro in quanto non è direttamente affacciato sul mare ma su un promontorio alto cento metri circondato da vigneti coltivati in modo unico in terrazze modellate tranne il lato rivolto verso l’esterno dove si coltiva l’uva anche per la produzione di vino!
  • Manaroligla risale ai tempi antichi quando serviva come città tempio dedicato specificamente a I mani – o divinità – che sono ritenuti da alcuni storici[12] , mentre altri credono che possano essere venuti dall’Asia insieme ai popoli italici durante l’epoca dell’antichità classica.
  • Riomaggiore, la più orientale delle Cinque Terre. Situata su una valle che si affaccia su vigneti e oliveti, è diventata una destinazione turistica internazionale per la sua serena bellezza in netto contrasto con altre aree costiere rocciose con scogliere frastagliate che si estendono in onde che si infrangono o spiagge sabbiose fiancheggiate da pini che, nonostante le loro differenze, stanno a guardia di questo piccolo villaggio fornendo sempre ombra dalle scottature che altrimenti sarebbero inevitabili durante i mesi più caldi.

Ti potrebbe interessare anche: Quali sono i confini dell’Italia che la rendono unica ?