Quali sono i sintomi dell’ansia

quali sono i sintomi dellansia

Quali sono i sintomi dell’ansia. L’ansia è sicuramente “una brutta bestia”. Probabilmente non vi è molta chiarezza in merito poiché spesso viene utilizzato questo termine impropriamente. Siamo qui per chiarire cosa sia l’ansia e capire quali siano i sintomi dell’ansia. Prima di tutto è necessario definire cosa sia l’ansia e successivamente capire come identificarla e provare a combatterla.

image 34

Cos’è l’ansia?

Quali sono i sintomi dell’ansia

quali sono i sintomi ddell'ansia
Quali sono i sintomi dell’ansia

L’ansia è uno stato emotivo che nasce da una determinata condizione di stress o allerta nei confronti di una qualsiasi situazione. L’ansia però non è solo una manifestazione psicologica; essa può riversarsi anche sulla fisicità, indebolendo e producendo fastidi e dolori di diverso tipo. Nella maggior parte dei casi, l’ansia si presenta come una reazione enfatizzata verso una qualche forma di difficoltà. In alcuni soggetti è possibile riscontrare ad esempio una difficoltà nel rispondere ad eventuali situazioni conflittuali in modo coerente.

A quel punto si può parlare di ansia o, in casi più gravi, veri e propri attacchi di panico. In questo ultimo caso siamo ad livello esasperato. Parlare di attacchi di panico significa vivere una condizione di ansia estrema che rende quasi impossibile a chi li vive riuscire a calmarsi. Ma come riconoscere l’ansia? Quali sono i sintomi di questo stato emotivo?

Come riconoscere l’ansia? Quali sono i sintomi dell’ansia?

Quali sono i sintomi dell’ansia

Ovviamente si può facilmente immaginare che non in tutti i soggetti l’ansia si manifesti nella medesima forma. In alcuni individui è possibile riscontrare una maggiore apprensione, mentre in altri casi si manifesteranno solo dei lievissimi fastidi. In ogni caso, in linee generali potremmo affermare che i più comuni sintomi dell’ansia sono:

Quali sono i sintomi dell’ansia

  • nervosismo
  • inappetenza
  • palpitazioni
  • crampi allo stomaco
  • battito accellerato
  • insonnia

Riconoscendo questi sintomi potrebbe risultare più semplice riuscire a gestire questo tipo di situazione.

quali sono i sintomi dell'ansia

Tanti possono essere i motivi per i quali un soggetto inizia a vivere una condizione d’ansia. Un evento che desta particolare preoccupazione, verso il quale si nutre un’eccessiva aspettativa potrebbe essere considerato come causa scatenante del processo d’ansia.

Tutti almeno una volta abbiamo provato sulla nostra pelle questo tipo di sintomi. Dal classico battito accellerato, al mal di pancia per arrivare ai crampi allo stomaco, ci riferiamo ad una serie di manifestazioni fisiche che nascono da una condizione usualmente solo mentale.

Qualche considerazione circa le cause dell’ansia

Spesso combattere l’ansia risulta alquanto complicato. Il motivo di fondo di tale difficoltà sta nel fatto che questo stato è principalmente emotivo/mentale e quindi, trovare una soluzione pratica ad un simile disturbo non è poi così semplice. Combattere l’ansia e contrastarne la sua manifestazione richiede un lavoro di fondo che sia volto ad estirpare dalla radice il seme dell’ansia stessa.

Sicuramente il principale consiglio che viene fornito banalmente a tutti coloro che si trovano in una simile condizione di ansia è quello di “provare a calmarsi”. Si tratta certamente di una frase poco risolutiva che non è volta a produrre alcun risultato funzionale. In realtà, una volta manifestatosi i sintomi dell’ansia potrebbe essere utile provare a dirigere le proprie emozioni tentando di prendere il controllo del proprio stato mentale. Potrebbe sembrare molto complesso, ma in realtà, con un po’ di pratica i risultati saranno soddisfacenti.

Riconoscere i sintomi dell’ansia è il primo passo per la sua cura

Quali sono i sintomi dell’ansia

Come mai è così importante riconoscere i sintomi dell’ansia? Capire quali sono i sintomi dell’ansia è necessario poiché, solo nel momento in cui si prende effettivamente consapevolezza circa un problema è possibile trovare ad esso una soluzione.

quali sono i sintomi dell'ansia
Quali sono i sintomi dell’ansia

Ecco perché poco fa abbiamo fatto riferimento alla questione relativa allo stato mentale in cui si incappa quando si prova una condizione d’ansia. Nella maggior parte dei casi è la mente che inizia ad impartire ordini “disfunzionali” al resto del nostro corpo. Da una semplice preoccupazione scaturita da un esame da compiere o un appuntamento importante è possibile autocatapultarsi in un batter d’occhio in un vero e proprio attacco di panico. La mente può giocare in maniera negativa in questo tipo di situazioni; può amplificare effetti semplici e banali rendendoli difficili da gestire.

Gestire l’ansia

Riuscire a gestire l’ansia è molto complicato, questo perché non sempre è possibile riuscire a monitorare la propria ansia. Ci sono ad esempio situazioni in cui risulta davvero complicato non cadere in condizioni davvero disastrose. Gestire l’ansia e conseguentemente gli attacchi di panico richiede tempo e pratica. Focalizzarsi su qualcosa che produca in noi effetti positivi potrebbe essere uno dei consigli più banali ma allo stesso tempo più funzionali. Insomma, se si è alla ricerca di metodi efficaci per contrastare i sintomi dell’ansia è possibile farlo in modo da evitare condizioni disfunzionali per il proprio benessere psico-fisico. Insomma, qualora si voglia provare a limitare i danni connessi all’ansia è possibile farlo ma non è detto che per ogni soggetto valgano le stesse opzioni.

Non siamo ovviamente nella sede giusta per fornire consigli o opinioni cliniche circa un simile disturbo, ma ciò che è chiaro è che riconoscere i sintomi dell’ansia e successivamente riuscire a contrastarli è forse l’unico modo grazie al quale poter gestire un simile tipo di difficoltà.

Ti potrebbe interessare anche: Quali sono i sintomi della gastrite