Quali sono i legumi

Quali sono i legumi. Un piano alimentare salutare che si rispetti deve contenere al suo interno una serie di elementi bilanciati e sostanze nutritive che contribuiscano al buon sostentamento umano. I legumi rientrano tra gli alimenti necessari ad un sano regime alimentare. Cerchiamo di capire perché i legumi sono così importanti, come utilizzarli al meglio all’interno di una dieta e soprattutto capiamo quali sono i legumi più noti e usati in cucina. Prima di proporre un elenco di quali sono i legumi, iniziamo con una premessa essenziale. Potrebbe essere utile capire cosa sono i legumi e quali benefici apportano al nostro organismo.

Riuscire a combinare in modo adeguato i vari tipi di legumi con altri prodotti alimentari è molto importante. Di seguito vi spiegheremo come fare per riuscire a realizzare dei mix davvero ottimi, nonché utili per l’organismo.

Cosa sono i legumi

Quali sono i legumi

Quali sono i legumi

I legumi provengono da piante di cui si utilizzano i baccelli. Queste piante appartengono alla famiglia delle fabacee. E’ possibile operare una distinzione tra legumi secchi e legumi freschi poiché ne esistono tantissime specie. Questi elementi possono essere cucinati in molti modi diversi e a seconda delle loro caratteristiche è possibile adeguarli a tanti diversi tipi di ricette.

Se volessimo fornire una definizione di legumi potremmo dire che questi rientrano tra gli amidacei, poiché ricchi di amido, un carboidrato necessario al nostro sostentamento. Ecco perché introdurre i legumi in modo bilanciato all’interno di una dieta è quanto mai essenziale. Inoltre i legumi sono anche molto ricchi di proteine vegetali sane. Si consiglia di abbinarli ai cereali così che riescano a fornire gli aminoacidi essenziali per una dieta sana ed equilibrata. Ora che sappiamo cosa sono i legumi passiamo in rassegna le specie più conosciute.

Quali sono i legumi?

Quali sono i legumi

Ecco un elenco dei legumi maggiormente utilizzati in cucina:

  • piselli
  • lenticchie
  • fagioli
  • arachidi
  • fave
  • ceci
  • lupini
  • soia

Piselli

Quali sono i legumi

I piselli sono legumi ottimi consumati sia freschi che cotti. Ovviamente, a seconda del tipo di ricetta di destinazione è necessario scegliere il giusto tipo di piselli. Questi contengono circa il 22% di proteine e sono facilmente digeribili. Disponibili in quasi tutti i periodi dell’anno, i piselli si prestano molto bene all’interno di zuppe con abbinamento di cereali. Hanno un sapore dolciastro molto particolare.

Lenticchie

Le lenticchie sono ricche di ferro, perfette per una dieta sana ed equilibrata. Si prestano a moltissime preparazioni e vengono gustate generalmente cotte. Si tratta di legumi particolarmente ricchi di proteine vegetali (circa il 25%) e sono perfetti per tenere sotto controllo la pressione. In più contengono anche: fosforo, calcio, potassio e vitamina PP. Sono anche una grande fonte energetica.

Fagioli

I fagioli vengono coltivati un po’ ovunque, e sono particolarmente conosciuti come ottima fonte di carboidrati. Si tratta infatti di alimenti leggermente più calorici rispetto ad altri tipi di legumi, soprattutto se freschi. Inoltre essi sono un’ottima fonte di proteine, fibre, vitamine (A, B, C, E), ferro, potassio e magnesio.

Arachidi

Le arachidi sono un’ottima fonte proteica. Questi possono essere consumati in diverse forme: sotto forma di burro d’arachidi o sotto forma di olio. Inoltre sono un’ottima fonte antiossidante e contengono il coenzima Q10. Proprio come il pesce azzurro, questi legumi sembrano essere un ottimo alleato contro malattie cardiovascolari; questo anche per il fatto che possiedono un elevato contenuto di acido oleico e resveratrolo.

Fave

Le fave sono note per il loro alto contenuto di ferro. Sono ricche di vitamina B1, sostanza importante per la cura del sistema nervoso nonché ottima fonte energetica. Inoltre forniscono al nostro organismo anche acido folico essenziale grazie al quale è possibile concretizzare al meglio la sintesi di DNA e RNA.

Ceci

Ricchi di carboidrati, proteine, manganese, rame e folati facilmente assimilabili. I ceci possono essere assunti in modi diversi, sotto forma di puré, hummus, insalate, couscous.

Lupini

Deliziosi soprattutto per l’aperitivo, i lupini sono anch’essi un’ottima fonte proteica. Sono l’ideale per una dieta vegetariana ma anche per tutti coloro che devono evitare di assumere troppo glutine.

Soia

La soia contiene quasi lo stesso quantitativo proteico dei lupini (circa 36%) ed è costituita prevalentemente di grassi insaturi. La soia è necessaria per abbassare il colesterolo e, secondo alcuni studi sarebbe anche molto utile per contrastare l’insorgere di malattie oncologiche.

Benefici

Quali sono i legumi

Come abbiamo potuto apprendere poco fa, tali alimenti sono un’ottima fonte proteica. Sono infatti un buon sostituto alle proteine della carne e inoltre contengono: minerali e vitamine. Inoltre sono anche utilissimi per ridurre i grassi. Per questo motivo, spesso vengono introdotti all’interno delle diete, abbinati soprattutto ai cereali. Tale abbinamento fa sì che il nostro organismo assuma aminoacidi essenziali.

Riuscire ad abbinare al meglio tali alimenti è necessario perché solo la giusta combinazione di essi può condurre a buoni risultati. Ecco alcuni esempi di combinazioni:

  • Legumi + prodotti cerealicoli
  • Legumi + noci o semi

Ovviamente, non devono essere assunti in quantità eccessive. Se si fa un abuso di legumi è possibile causare difficoltà digestive, soprattutto nel caso in cui si soffra di sindrome del colon irritabile. Anche nel caso di altri disturbi che abbiano come conseguenza una certa debolezza di stomaco è consigliabile evitare di assumere in misure eccessive i legumi. Il consiglio è quello di calibrarne le quantità.

Ti potrebbe interessare anche: Quali sono le fibre