Quali sono i dolci napoletani

Quali sono i dolci napoletani. La torta napoletana è una vera opera d’arte, ed è parte integrante della storia e della tradizione di questa città. Ogni sapore tipico riporta alla mente i ricordi delle feste d’infanzia – non puoi dimenticare quanto fossero buoni quando li faceva tua madre! Dagli Struffoli o Pastiera (entrambi tipicamente presenti a Natale), alle chiacchiere sfogliatelle ricce e frolle La Santarosa; la zeppola di San Giuseppe babà classico dolce che compare nelle domeniche in famiglia fino ai favoriti recenti come il fiocco di neve.

Quali sono i dolci napoletani

La storia di Napoli è sempre stata legata alle culture che si sono avvicendate nel tempo, ma una cosa rimane costante: la sua ricca tradizione dolciaria. Un esempio sono gli Struffoli – la forma più antica risale a migliaia di generazioni fa, quando furono resi famosi per la prima volta prendendo il nome di questa antica città contro la quale fu fondata la nuova “Neapolis”.

In quei tempi antichi, la gente faceva un impasto di acqua e farina che friggeva in piccoli pezzi prima di cospargerlo di miele. Questi spuntini sono chiamati “stupgolos” Con il passare dei secoli, le migliori ricette di dolci venivano create all’interno di conventi come quello di Santarosa – situato vicino a Conca dei Marini sulla costa italiana – o i susamiellies, tipici dolcetti natalizi a forma di S realizzati all’interno del convento di Donnaregina; questi particolari piatti risalgono al periodo pre-natalizio quando i regali venivano scambiati tra i membri della famiglia durante le feste di Natale.

Quali sono i dolci napoletani

Il soffice e dolce babà napoletano è il dolce perfetto per ogni occasione, specialmente una che celebra l’Italia. Il nome “babà” deriva dal re polacco Stanisław Leszczynski che gli diede la sua traduzione popolare nel 1759 quando si riferì a questo dolcetto come a una vecchia signora a causa di come il loro sapore gentile ma comunque saporito potesse essere sentito anche da chi non aveva denti!

Il passare dei secoli ha fatto sì che la tradizione si sia mescolata con altre culture e anche le tradizioni dell’impasto cambiano nel tempo. Nel 1819, un ristoratore italiano creò quella che oggi si chiama “sfogliatella”, che significa “tortilla”, nel suo negozio, perché la gente la mangiasse mentre usciva in città durante le passeggiate domenicali.

Quali sono i dolci napoletani tipici delle festività?

Quali sono i dolci napoletani

I dolci napoletani più tipici si preparano soprattutto a Natale e a Pasqua: in queste occasioni, la città è invasa da un tipo di dolce diverso a cui non si può resistere. Da quelli conosciuti in tutto il mondo a quelli poco conosciuti al di fuori della Campania, non c’è da stupirsi che la gente viaggi da vicino o da lontano solo per qualche dolcetto d’altri tempi!

Quali sono i dolci napoletani

I più noti e golosi dolci natalizi napoletani sono gli struffoli, piccole palline di pasta fritta ricoperte di miele caldo. Vengono decorati utilizzando il cedro e i confetti colorati per dare loro l’aspetto caratteristico, prima di essere immersi nella glassa al cioccolato per un tocco finale che vi farà tornare anche quest’anno! Inoltre ci sono anche i raffaioli che tradotti dall’italiano significano “cappellini” perché indossano in modo simile delle sciarpe su entrambi i lati; questi biscotti sono disponibili in varie forme tra cui rotondo o quadrato.

Quali sono i dolci napoletani

La regina dei dolci pasquali è sicuramente la pastiera, una pasta frolla a cui è difficile resistere con il suo irresistibile aroma e le sue combinazioni di sapori. Riempita con una pasta di farina di grano avvolta in strati alveolari composti per lo più da ricotta, ma anche da uova per renderla più elastica; zucchero in ogni boccone, così da potersi concedere senza sentirsi in colpa – questo dolce vi farà venire l’acquolina in bocca solo a guardarlo!

Ancora…

Il casatiello è un tipico dolce italiano fatto con un impasto che contiene farina, zucchero, strutto e lievito. Le spezie usate nella ricetta tirano fuori il suo sapore unico durante la cottura nel tempo che si traduce in un ripieno di pasta frolla riempito di crema pasticcera o di amarene in cima a spruzzi colorati per la decorazione.


Questa pizza dolce è stata servita durante la Pasqua perché è semplice ma molto gustosa!

I dolci più amati in Italia provengono da Napoli e dalle sue famose pasticcerie napoletane. Questi includono babà, sfogliatelle, zeppole o altri dolci fritti che sono stati creati dalla rinomata tradizione pasticcera di questa città da generazioni! Cosa li rende così speciali? Una combinazione che sembra inevitabile: aromi dolci combinati con consistenze soffici prodotte utilizzando filamenti di zucchero di latte intricati insieme per formare queste delizie.