Quali sono i cereali

Quali sono i cereali

Quali sono i cereali. Quando pensiamo ad una dieta equilibrata e sana non possiamo fare a meno di pensare ai cereali. Ebbene sì, stiamo parlando di sostante nutrienti che se abbinate ai giusti altri elementi possono assicurare ottime prestazioni metaboliche ed energetiche. Siamo qui oggi per capire quali sono i cereali, ma anche per comprendere quali siano i loro reali benefici e in che tipo di ricette possono essere introdotti. Iniziamo col dire che i cereali fanno parte della famiglia delle Graminacee, anche se noi ci nutriamo dei semi o dei chicchi di tali piante. Tali alimenti possono essere suddivisi in due macro categorie:

  • cereali integrali
  • cereali raffinati

I primi possiedono molte proprietà originali nutritive contenute nel chicco poiché meno lavorati. I secondi invece perdono quasi la maggior parte delle proprie caratteristiche nutritive. Addirittura, in alcuni casi, i cereali raffinati contengono sostanze aggiunte che possono essere dannose alla salute. Insomma, sarebbe meglio preferire di gran lunga i cereali integrali in una qualsiasi dieta sana ed equilibrata. Vediamo però quali sono i cereali nello specifico.

Quali sono i cereali?

Quali sono i cereali

Quali sono i cereali

Frumento

Quali sono i cereali

Il frumento, generalmente conosciuto anche con il nome di grano è annoverato sin dall’antichità tra le forme principali di sostentamento umano. Esso può essere:

  • tenero
  • duro

E’ composto principalmente da amido per il 70%, proteine per il 20% e lipidi per il 2%. In genere tale cereale viene sconsigliato soprattutto a coloro che vogliono dimagrire o vogliono tenere sott’occhio la linea. Generalmente il frumento tenero serve in panificazione o in pasticceria proprio perché da vita a preparazioni morbide, Mentre il grano duro è di solito utilizzato per la preparazione della pasta.

Riso

Il riso è un alimento ricco di proprietà benefiche. Risulta essere un ottimo sostituto della pasta di grano duro poiché più leggero e maggiormente adatto a diete ipocaloriche e salutari. La principale capacità del riso è quella di riuscire a ripristinare l’attività della flora batterica intestinale in caso di scompensi, ma non solo. Il riso è perfetto anche per preparazioni gustose. Tanti sono i tipi di riso che si possono gustare:

  • basmati
  • riso venere
  • rosso
  • riso classico

Ciascuno di essi è perfetto per un particolare tipo di preparazione poiché la sua consistenza si adatta alla perfezione a diverse tipologie di ricette.

Mais

Il mais viene generalmente utilizzato nelle preparazioni prive di glutine poiché ne è mancante. E’ un’ottima fonte di acido folico e vitamina B1 e per questo motivo si adatta alla perfezione ad un regime alimentare prediletto da donne in gravidanza. Ancora, tra le sostanze nutrienti contenute nel mais vi è: buona quantità di ferro, il che è perfetto soprattutto nel caso in cui si soffra di anemia.

Orzo

Un buon antinfiammatorio, l’orzo è l’ideale in caso di stipsi. Questo cereale ha una composizione molto simile a quella del mais ed è caratterizzato da un’elevata quota proteica a dispetto di quella lipidica. In genere questo cereale è perfetto all’interno delle zuppe poiché si presta alla perfezione a preparazioni morbide e vellutate: infatti si addice bene al sapore delle verdure, spesso presenti nelle zuppe classiche.

Avena

Se siete alla ricerca di un cereale “super proteico” e dietetico, l’avena è ciò che fa al caso vostro. L’avena, essendo poco lavorata contiene al suo interno numerose sostanze che altri cereali invece perdono durante la loro lavorazione. In particolare l’avena mantiene il germe e la crusca. La funzione di questo cereale è semplice. Esso funziona come fosse una spugna. Una volta raggiunto l’intestino si deposita e intrappola in essa tutto il colesterolo cattivo. Inoltre ha una buona percentuale di lecitina ed è perfetto in caso di depressione o stress. E’ comprovato infatti che questo cereale possa migliorare l’umore.

Segale

Sempre più noto e utilizzato in cucina, il segale è un cereale perfetto per preparazioni healthy. Spesso in numerose ricette dietetiche è presente questo tipo di cereale, utile per l’intestino e la flora intestinale, ma anche poiché svolge un’azione anti-arteriosclerotica. Rispetto ad altri cereali, il segale ha un elevato contenuto di carboidrati, circa il 69% rispetto al 12% di proteine, e ciò lo rende abbastanza calorico. Ha un gusto speciale, il che però lo rende davvero saporito. Con la farina di segale è possibile realizzare tante ricette particolari, dando loro un sapore particolare e inimitabile.

Quali cereali scegliere?

Quali sono i cereali

Come abbiamo potuto constatare, esistono tantissime tipologie di cereali, da quelli maggiormente proteici a quelli più calorici e ricchi di carboidrati. Quando ci si trova a dover decidere il tipo di prodotto da consumare è necessario considerare allora una serie di fattori quali ad esempio:

  • tipo di dieta che si vuole svolgere
  • benefico che si vuole trarre dal cereale in questione
  • tipo di ricetta che si vuole realizzare

Ovviamente si ricorda che nel caso di celiachia, il discorso sarà diverso. Qualora vi sia un’intolleranza più o meno forte al glutine o addirittura un’allergia allo stesso si dovrà optare esclusivamente per cereali privi di glutine.

Ti potrebbe interessare anche: Quali sono i legumi